SPEDIZIONE A PARTIRE DA 4,90€. GRATIS PER ORDINI SUPERIORI A 89€

 

Mini Cart

Dutch Oven: la ricetta dello stufato di manzo al vino rosso

I benefici della ghisa per le lunghe cotture

La ghisa non è di certo un materiale frutto della ricerca moderna, ma è proprio la sua storia secolare a parlare da sola e a raccontarci una leggenda che profuma di antico e fa pensare all’avventura di pasti cucinati direttamente sul fuoco, a miti tramandati attorno ad un falò e a quelle lunghe cotture che poco si conciliano con la frenesia dei giorni nostri. Storie di altri tempi, insomma, eppure la ghisa è così diffusa ancora oggi e perché i cosiddetti forni olandesi vengono usati così come nelle cucine da campo come nelle cucine degli chef stellati?

 

  • La ghisa irradia il calore in modo lento e uniforme e consente cotture a basse temperature per tempi molto lunghi.
  • I forni olandesi mantengono il calore anche a fuoco spento e per molto tempo e consente di servire piatti caldi anche dopo diverse portate.
  • La ghisa è pesante perché è “densa”. Tanto è più pesante, maggiore è il suo valore e la sua capacità di accumulare e mantenere il calore.

Ma scopriamo insieme come utilizzare un forno olandese, o dutch oven, in ghisa con una ricetta speciale!

Lo stufato di manzo al vino con forno olandese in ghisa

INGREDIENTI

  • 3 kg di stinco di Manzo
  • 1 l di vino rosso
  • 500 ml di brodo
  • Aglio e porri
  • Verdure miste (patate, carote e volendo funghi champignon)  
  • 6 cucchiai di olio EVO
  • Concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna
  • Erbe aromatiche (prezzemolo in abbondanza, timo, rosmarino, alloro)
  • Sale e pepe nero (un cucchiaino cad.)

 

PROCEDIMENTO

Pulire la carne e separare il grasso dalla polpa e tagliarla a cubotti. Lavare le verdure e tagliarle a pezzi grossi, affettare il porro e l’aglio e legare le erbe aromatiche con dello spago alimentare.

Posizionare il forno olandese, o Dutch Oven, sulla fonte di calore e ungerla leggermente. Aspettare che si riscaldi senza coperchio e versare il restante olio e inserire i cubotti di carne girando con cura per “avvolgerli” nell’olio. Il bello del forno olandese è che ogni sua parte può entrare a contatto col fuoco e ne frattempo, per esempio, potete usare il coperchio per far caramellare il porro con un po’ di olio (o burro) e lo zucchero di canna.

Aggiungete l’aglio nel contenitore principale, insieme al pomodoro e dopo pochi minuti unire il vino e il brodo, le erbe aromatiche, il sale e il pepe. Far cuocere per circa tre ore e aggiungere il porro caramellato verso la fine della cottura.  

La carne dovrà essere tenera e sfilacciarsi con la forchetta. Aspettare 10 minuti prima di servire.

 

Scopri la nostra offerta di pentole e forni olandesi in ghisa Petromax! 

 
POTREBBE INTERESSARTI
Chi ha visto questo consiglia anche...
  1. Cover bipro825
    Non Disponibile
    NAPOLEON GRILLS
    € 98,70
  2. Kit girarrosto pro 825
    Non Disponibile
    NAPOLEON GRILLS
    € 330,00
  3. Roast/rib rack metal
    Dangrill
    € 17,90
  4. Bbq griglia round
    Non Disponibile
    GMR TRADING
    € 50,00