SPEDIZIONE GRATUITA SU ACQUISTI SUPERIORI A €49,00

Mini Cart

Il Crisantemo | Glossario Botanico

Crisantemo

Il “Fiore dei Morti”, la “Margherita dai 16 petali” o, nella cultura cinese, il fiore d’Autunno tra i “Quattro Nobili” insieme a orchidea, bambù e susino asiatico.

IL SIGNIFICATO DEL CRISANTEMO

Tanti nomi dietro ad un bellissimo fiore: il crisantemo - chrysanthemum - o fiore d’oro secondo la sua etimologia che deriva dal greco chrysòs (oro) e ànthemon (fiore).  Conosciuto in Italia come il fiore del Giorno dei Morti ha però un significato completamente diverso nel resto del mondo.

In Giappone è il fiore simbolo dell’Imperatore di quell’orgogliosa nazione, nel Regno Unito il crisantemo viene regalato per celebrare una nascita. In Australia viene donato alle mamme dai propri figli per la Festa della Mamma e in tutto l’Oriente simboleggia la gioia, la felicità e rappresenta un augurio di pronta guarigione o di buona fortuna.

La storia e il mito dietro al crisantemo racconta di una figlia che piangeva accanto al letto della madre malata. Uno spirito, commosso dal dolore della piccola, le donò una margherita dicendo che avrebbe passato tanti giorni insieme alla madre quanti petali poteva contare su quel fiore. La bambina decise di separare delicatamente ogni petalo della margherita, ottenendo un numero infinito di petali per poter passare moltissimi anni insieme alla madre.

COME COLTIVARE IL CRISANTEMO

Altre fonti, invece, sostengono che sia il “Fiore dei Morti” soltanto perché è l’unico a fiorire in occasione, appunto, del 1° di Novembre. Il crisantemo infatti, che appartiene alla famiglia della Asteraceae, resiste anche nei mesi più freddi. Ed è possibile coltivarlo in vaso e in giardino. Esistono tante specie di questa pianta: crisantemi annuali o crisantemi perenni.

Coltivare il crisantemo in terra è più facile perché, la maggior parte delle specie di crisantemo in vendita, sono di tipo rustiche e in grado di adattarsi al terreno. Coltivare il crisantemo in vaso invece è diverso, perché ha bisogno di concimazione regolare e di argilla o ghiaia collocata alla base del vaso per garantire il drenaggio ed evitare la stagnazione.

CARATTERISTICHE DEL CRISANTEMO

Il crisantemo può essere coltivato in pieno sole, ma facendo attenzione se l’estate è particolarmente torrida o afosa. La temperatura ideale va dai 15 ai 25°C e in inverno regge bene anche fino ai 4°C. Si consiglia la pacciamatura (con foglie secche o paglia) per mantenere umido il terreno che deve essere in parte argilloso per evitare i ristagni. Quando si innaffia il crisantemo è importante non bagnare le foglie!

La fioritura dipende dalla specie di pianta, ma generalmente la fioritura del crisantemo parte da settembre e va avanti fino alle prime gelate. Ma attenzione al colore: Se il crisantemo bianco rappresenta il lutto, il crisantemo giallo si regala invece per chiedere perdono e quello rosso? Forse non lo sapevate ma il crisantemo rosso vuole dire “ti amo”.  

 
Fioritura
settembre-novembre
Esposizione
Pieno sole o ombreggiato in regioni con estati afose
Altezza media
dai 10 cm ai 40 cm
Temperatura minima
4° C °
Qualcosa di nuovo deve ancora sbocciare... preparati ad un'esperienza di shopping online completamente diversa.
Iscriviti alla nostra newsletter per non perderti il lancio del nostro nuovo e-commerce. Abbiamo una sorpresa per te. Iscriviti