La perdita del pelo: il gatto
Condividi  

La perdita del pelo: il gatto

Lo sapevi che?

Il gatto può subire una perdita di pelo più o meno grave, che dipende da varie cause. 
 
Stagione 
Se i gatti d’appartamento spesso perdono pelo durante tutto l’anno, negli altri il problema si acuisce all’inizio della primavera e dell’autunno. 
 
Dermatiti 
Da contatto o allergiche, possono causare la caduta di intere ciocche. Questo peggiora perché il gatto tende a grattarsi.
 
Zecche 
L’animale lecca e gratta la zona in cui sente prurito, e così facendo può staccare grosse porzioni di manto.

Ormoni 
In gravidanza, dopo il parto e in periodi particolarmente stressanti, il gatto può avere occasionali ma intense perdite di pelo.
Malattie infettive
Rogna, micosi e ipertiroidismo possono alterare la cute del nostro amico: il pelo ricrescerà dopo le cure. 
Cosa può fare il padrone?
Il manto del gatto va spazzolato almeno una volta alla settimana, ma anche tutti i giorni. Se la perdita di pelo è abbondante, è bene proteggere il gatto con solari per animali. In caso di forte prurito, chiamare il veterinario è la scelta migliore: nel caso sia necessario, potrà consigliare applicazioni topiche. Un’alimentazione bilanciata e ricca di vitamine, acidi grassi, Omega 3 e Omega 6 contribuisce a idratare la pelle.

Scarica la scheda in formato .pdf