SPEDIZIONE GRATUITA SU ACQUISTI SUPERIORI A €49,00

Mini Cart

Uccelli selvatici: come proteggerli in Inverno

Casette, mangimi e palle di grasso per uccelli selvatici

Uccelli selvatici in Inverno: sul balcone o in giardino, come attrezzare un rifugio per loro

Quando arriva l'inverno diventa sempre più difficile per gli uccelli selvatici diventa sempre più difficile trovare il cibo adatto a loro. Per aiutarli a superare i mesi più freddi possiamo allestire un vero e proprio rifugio sul nostro balcone o nel nostro giardino.

Dove collocare la mangiatoia per uccelli selvatici?

Per prima cosa dobbiamo mettere a disposizione una mangiatoia per attirarli. Le mangiatoie vanno sistemate in un luogo sicuro che non possa essere raggiunto da cani o gatti che, per quando adorabili ed affettuosi, potrebbero predarli per istinto. Un altro accorgimento è quello di collocare la mangiatoia in mezzo alla vegetazione (come i rami di un albero o una grossa pianta) che garantisca naturalmente protezione dai probabili agguati ma anche dal freddo e le intemperie. 

Cosa mangiano cinciallegre, ghiandaie, merli, pettirossi & Co.? 

Se siamo stati abituati, generazione dopo generazione, a scuotere la tovaglia fuori dal balcone dopo i pasti, per lasciare le briciole agli uccellini, sappiate che abbiamo sempre commesso un errore! In buona fede, certamente, ma soprattutto è giusto sapere che in inverno è assolutamente vietato dare da mangiare pane, riso o cibi salati e speziati agli uccelli selvatici. Il mangime per uccelli selvatici in inverno deve essere composto per la maggior parte da semi come miglio, lino, girasole, panico, canapa, avena acquistabili singolarmente o sotto forma di palle di grasso per uccelli selvatici. Va bene anche la frutta fresca di stagione e la frutta secca come le arachidi per uccelli selvatici in vendita in sacchetti di diverso formato. 

Casetta per uccelli selvatici: quale scegliere? 

Sebbene sarebbe opportuno collocare le casette per uccelli poco prima della primavera, quando gli uccellini cercano "compagnia" e un nido in cui allargare la famiglia, possiamo comunque fornire loro un rifugio caldo e sicuro per proteggersi dall'inverno. Se all'inizio la nuova casetta potrebbe straniarli, col tempo l'odore di "nuovo" si confonderà con la vegetazione che circonda la nostra casetta e risulterà più famigliare per i nostri amici pennuti che cominceranno, timidamente, a frequentarla.  

Prestate attenzione alla dimensione del foro di accesso alla casetta! Esso, infatti, determina la razza di uccellini che attirerete nel vostro rifugio. Una volta aquistata la vostar casetta, potete collocarla sull'albero o sul balcone. Mantenete un minimo di inclinazione per proteggere l'ingresso dalla pioggia e puntate in alto! Un nido basso verrà reputato poco sicuro e scartato! Scegliete, se possibile, un'esposizione che protegga l'uscio dai venti freddi provenenti da Nord e che guardi a Sud o Sud-Est.

 
POTREBBE INTERESSARTI
Chi ha visto questo consiglia anche...
Qualcosa di nuovo deve ancora sbocciare... preparati ad un'esperienza di shopping online completamente diversa.
Iscriviti alla nostra newsletter per non perderti il lancio del nostro nuovo e-commerce. Abbiamo una sorpresa per te. Iscriviti