Il giardino verticale
Condividi  

Il giardino verticale: quando la natura si fa arte

Vesti di verde le tue pareti

I giardini verticali rappresentano oggi i polmoni verdi delle grandi e moderne città del mondo.
Queste pareti sono un’ottima risposta alla mancanza di spazio ma soprattutto rappresentano una grande riserva di aria pulita: tali strutture infatti assorbono inquinanti e metalli pesanti a seconda delle specie coinvolte; grazie al processo di fotosintesi poi, producono considerevoli quantità di ossigeno e rappresentano una piacevole variazione di colore tra le mille sfumature di cemento.
I giardini verticali sono veri e propri quadri viventi: realizzati con piante di diverse specie, sono concepiti per rivestire pareti o interi edifici in esterno, oppure per creare meravigliosi angoli di natura in ambienti chiusi. Non parliamo semplicemente di piante rampicanti: questi progetti vengono realizzati tecnologie e piante idonee adatte.

Isolamento, qualità, benessere: tutti i perché dei giardini verticali
Il verde vivente assorbe i più insidiosi fattori inquinanti che si trovano tra le mura domestiche, negli uffici e in altri ambienti indoor e outdoor.
Le piante da sempre contribuiscono poi al nostro benessere psicofisico: trasmettono pace e riducono lo stress. L’idea di realizzare questi giardini sfruttando la dimensione verticale, permette di usare lo spazio in modo diverso e non solo: queste pareti “vive” migliorano l’isolamento termico e riducono drasticamente il consumo di energia. Si tratta a tutti gli effetti di un perfetto esempio di architettura ecosostenibile e di migliore qualità di vita.

Verdi, fiorite, profumate: possibilità infinite
In un giardino verticale è possibile coltivare una vasta scelta di piante di piccole dimensioni: per evitare di doverle sostituire durante l’anno, consigliamo di optare per piante perenni e sempreverdi. Se la superficie da rivestire ha dimensioni contenute, allora la personalizzazione stagionale è più gestibile: in questo caso possiamo consigliare specie fiorite e aromatiche, per un effetto multisensoriale di impatto.

Manutenzione, non ti scordar di me
Come i giardini tradizionali, anche quelli verticali richiedono attenzioni periodiche. Pulizia, potatura, trattamenti specifici, irrigazione sono solo alcune delle attività da pianificare durante l’anno. È indispensabile inoltre tenere conto che queste pareti poggiano su strutture esterne che richiedono manutenzione: metallo, legno, tessuto sono tutti materiali che necessitano di controlli periodici al fine di garantire al giardino verticale un ambiente sano su cui svilupparsi.

Scarica la scheda in formato .pdf

La parete verticale di Agricola

Numeri e caratteristiche

Anche noi di Agricola abbiamo deciso di dare sfogo alla nostra creatività e allestire in più punti del nostro garden centre alcuni giardini verticali con caratteristiche diverse.
Una parete stagionale, in serra, adatta a rappresentare colori e profumi della natura: primavera, estate, autunno, inverno trovano in questo angolo vivente la migliore espressione delle proprie fioriture. 

Sulla parete esterna invece, per un totale di 256mq di superficie occupata, abbiamo optato per piante perenni di natura mediterranea e atlantica: oltre a specie del normale sottobosco delle foreste nostrane, abbiamo inserito tratti di fioriture da giardino a secco (delosperma e campanule). Queste piante, tramite il processo di fotosintesi, assorbono gli inquinanti e li trasformano in ossigeno.

Per ispirazioni o informazioni, passate a trovarci o contattateci con una mail a info@agricolashop.it

Il giardino verticale in Agricola