Conserva la tua estate
Condividi  

Conserva la tua estate

Le confetture fatte in casa.

La preparazione delle conserve è una tradizione antica della cultura contadina: per le nostre nonne era consuetudine, soprattutto durante il mese di agosto, adoperarsi per sfruttare al meglio la grande varietà di frutta e verdura offerta dalla bella stagione e preparare le conserve alimentari da consumare durante l’inverno. Un modo gustoso per affrontare la stagione più fredda con la certezza dell’arrivo di un nuovo sole e di una nuova vita.

Il calore del sole in un barattolo
Marmellata di more o gelso, confettura di prugne, albicocche, pesche o limone; e ancora giardiniera, conserve di mirtilli… Grazie alle meraviglie che la natura ci offre, non c’è limite alla fantasia!

Quando si parla di conserve c’è davvero l’imbarazzo della scelta e potrai dedicarti a preparazioni dolci, salate o agrodolci. Scegli il sapore che più ti ricorda l’estate che sta scorrendo veloce e racchiudilo in un barattolo: sarà l’occasione per rilassarsi e divertirsi tra ricette tramandate di generazione in generazione o sperimentare per stupire con qualcosa di originale!

Pentole, mestoli, taglieri, barattoli e vasetti per la conservazione: tutto ciò di cui hai bisogno poi sono solo ingredienti freschi e di stagione. Largo alla fantasia! Ricorda però, è importante che i vasi siano ben chiusi con capsule ermetiche sottovuoto, tramite coperchi di metallo a vite o guarnizioni di gomma.

Il tocco in più
Decora i tuoi barattoli con etichette fatte in casa: disegna la frutta alla base delle tue marmellate e non dimenticare di indicare la data di confezionamento. Riponi le conserve in un luogo fresco e quando arriverà l’ora del tè e della merenda in un freddo pomeriggio invernale, niente darà più soddisfazione che servire sul tagliere soffici fette di pane con un’ottima marmellata di frutta fatta in casa!

 

Scarica la scheda in formato .pdf

Confettura di petali di Rose

Come prepararla

l procedimento da seguire per preparare una marmellata di fiori è molto semplice:

  • 20 gr di petali di rose rosse
  • 20 gr di fiori di glicine
  • 300 gr di zucchero integrale di canna
  • 1/2 arancia

Versate i petali dei fiori in un mixer e frullarli insieme allo zucchero integrale di canna e al succo di ½  arancia. Versate quindi il composto in una pentola piuttosto capiente, accendete il fuoco e lasciate che il tutto cuocia per almeno mezz’ora di tempo, fino a che non avrà assunto la consistenza tipica della marmellata. Versate il composto ancora caldo negli appositi barattolini di vetro, chiudeteli con un coperchio e rovesciateli finché la marmellata di fiori al loro interno non si sarà raffreddata completamente.

Confettura di petali di Rose