Gli antiparassitari per il gatto
Condividi  

Gli antiparassitari per il gatto

Vero&Falso

L’antipulci si applica sul pelo. 
FALSO. 
Va applicato sulla cute, divaricando il pelo sulla nuca in più punti, e facendo attenzione che non finisca sul pelo. 
 
L’antiparassitario spray si applica direttamente sul corpo del gatto. 
FALSO. 
Meglio indossare dei guanti, spruzzarlo sulle mani e poi massaggiare il nostro amico sotto la pancia, sul dorso, sulle zampe, sulla coda e sulla testa, evitando accuratamente il contatto con gli occhi. 
 
L’antiparassitario va messo tutti i mesi. 
VERO. 
Se l’effetto finisce, le pulci sono pronte ad avventarsi sul nostro micio! 
 
Se si hanno due o più gatti, dopo l’applicazione vanno separati. 
VERO. 
Potrebbero leccarsi tra loro e di conseguenza, oltre ad annullare l’effetto dell’antipulci, intossicarsi.
 
L’antiparassitario va applicato dopo il bagno.
FALSO. 
Posto che il gatto è un animale molto pulito e lavarlo deve essere un’eccezione, con il bagno viene eliminato lo strato di grasso cutaneo che permette all’antipulci di agire. 

Scarica la scheda in formato .pdf