Frutti di bosco
Condividi  

Frutti di bosco

Gustosi, profumati, delicati.

Ideali anche per chi ha poca dimestichezza con la coltivazione degli alberi da frutta, i frutti di bosco non necessitano di molte cure e sono perfetti per chi ama cogliere i frutti senza arrampicarsi. 

Ecco come coltivarli: 

  • Mirtilli: esigenti in fatto di terreno, si sviluppano soltanto in substrati fortemente acidi. Si pongono a dimora in un substrato ricco di torba, in luogo luminoso, ma non eccessivamente soleggiato; temono la siccità, soprattutto nei periodi più caldi dell'anno. 
  • Lamponi: prediligono terreni freschi e non eccessivamente calcarei. Appena messi a dimora è opportuno annaffiarli. Posizionarli dove possano godere di un po' di sole diretto per ottenere frutti abbondanti. 
  • More: non hanno grandi esigenze in fatto di terreno, esposizione e annaffiature; è comunque opportuno porre a dimora l'arbusto in luogo soleggiato, con un buon terreno ricco e annaffiare in caso di siccità prolungata. 
  • Ribes: si pongono a dimora in posizione soleggiata, con un terreno ricco e molto ben drenato; le annaffiature vengono fornite soltanto durante la bella stagione. Le concimazioni possono essere fornite sotto forma di stallatico, o di concime granulare a lenta cessione, da fornire a fine inverno.

Scarica la scheda in formato .pdf