Sansevieria Trifasciata
Condividi  

Sansevieria Trifasciata

Pianta Africana, facilissima da coltivare, è ideale nei moderni appartamenti per il suo portamento slanciato e il fogliame rigido e verticale che arreda senza occupare spazio. Le sue foglie possono crescere fino a un metro di altezza e sono verde scuro o screziato di bianco o giallo. 
Una delle caratteristiche più importanti della sansevieria è che, durante la notte, rilascia ossigeno e non anidride carbonica. 

Tre curiosità sulla sansevieria:

  • Le belle foglie si presentano con margini giallo-crema nelle varietà Laurentii o Variegate.
  • In estate può essere trasferita all’aperto, in posizione luminosa ma senza sole diretto, o anche all’ombra.
  • Attenzione alla sommità delle foglie: se risultano danneggiate, non cresceranno più.

Fioritura:
In casa non fiorisce

Esposizione:
Sole d'inverno, ombra in estate

Altezza media:
Fino a 1mt

10°C Temperatura minima

Dove collocarla

Ama il sole, soprattutto in inverno; tollera la mezz’ombra in estate ma sopporta l’aria asciutta e il gran caldo non oltre i 30°C. Teme il freddo sotto i 10 °C e le correnti d’aria.

Irrigazione

Come una succulenta sopporta la siccità e va innaffiata con moderazione, solo quando il terriccio è ben asciutto: una volta ogni 8-10 giorni d’estate, ogni 3 settimane d’inverno.

Concimazione e rinvaso

Da maggio a settembre, una volta al mese, concimare con un fertilizzante liquido a base d’acqua. Qualora il vaso sia riempito dalle radici, rinvasate la sansevieria, meglio se tra marzo e aprile.

Cure generali

Pianta a crescita lenta ma molto longeva: produce poche foglie nuove ogni anno.  Preferisce vasi stretti, riempiti con terriccio ben drenato. Per la pulizia delle foglie basterà un panno umido: evitate i lucidanti fogliari. 

Scarica la scheda in formato .pdf