Medinilla
Condividi  

Medinilla

Originaria delle Filippine, nasce spontaneamente nelle foreste tropicali, prediligendo posizioni particolarmente ombreggiate. Presenta dei fiori rosati che pendono in ampi "racemi" che ricordano grappoli d'uva, per questo motivo viene anche chiamata uva rosa. 

Ha delle grandi foglie verdi brillanti con venature molto evidenti, dall'apice delle foglie si sviluppano degli steli sui quali nascono dei fiori rosa, composti da corolle molto evidenti di colore rosa chiaro. A ricoprire il fiore vero e proprio vi sono delle brattee di un rosa intenso.

Fioritura:
primavera-estate

Esposizione:
mezz’ombra

Altezza media:
150-250 cm

16° Temperatura minima

Dove collocarla

Questa pianta necessita di molta luce, ma è preferibile non esporla alla luce diretta del sole per evitare ustioni alle foglie. Essendo una pianta tropicale necessita di molte ore di luce.

Irrigazione

Non ha bisogno di grandi quantità d'acqua. Per un miglior monitoraggio della pianta è opportuno controllare lo stato d'umidità della terra, annaffiare non appena comincia ad asciugarsi con acqua senza calcare a temperatura ambiente.

Concimazione e rinvaso

E' buona norma concimare la pianta ogni settimana con un concime per piante fiorite, a metà della dose consigliata in etichetta. Nel periodo invernale è consigliato diminuire la frequenza delle concimazioni ad una volta ogni 15 giorni.

Cure generali

La pianta deve essere nebulizzata ogni 2 o 3 giorni con uno spruzzatore a getto fine, questo per aumentare l'umidità atmosferica. Per aumentare l'umidità si consiglia l'uso di sottovasi molto grandi riempiti di argilla espansa, la pianta non deve essere a contatto con l'acqua. Se la pianta aumenta di dimensioni può essere tagliata, il taglio deve essere effettuato in primavera, dopo la fioritura. Se la pianta presenta all'estremità delle foglie del seccume è dovuto ad un livello d'umidità inferiore al fabbisogno della pianta stessa. Quando la pianta non produce fiori, è opportuno far riposare la pianta nei periodi freddi, diminuendo le temperature a 16 °C.

Scarica la scheda in formato .pdf