Girasole (Helianthus)
Condividi  

Girasole (Helianthus)

Pianta erbacea annuale originaria dell'America settentrionale; diffusa in Europa e in Australia, coltivata per uso alimentare, soprattutto nell'industria olearia. Le varietà da olio hanno dimensioni imponenti, con fusti alti anche due metri e fiori con diametro di 25-50 cm, mentre le varietà da giardino si mantengono entro gli 80-90 cm di altezza, con varietà nane di 30-40 cm di altezza. Hanno fusti eretti, carnosi, ruvidi e rigidi, che portano larghe foglie alterne, cuoiose, con picciolo allungato; in piena estate, all'apice dei fusti, si sviluppa una grande infiorescenza appiattita, detta calatide, costituita da numerosissimi fiorellini, circondati da uno o più giri di brattee di colore giallo oro; in tarda estate i fiorellini lasciano il posto ai frutti, acheni legnosi, di colore grigio-crema, striato di nero. La "noce" all'interno dell'achenio è commestibile. L'infiorescenza del girasole è dotata di movimento eliotropico: il fiore è sempre rivolto verso il sole, da questa proprietà deriva il nome della pianta. 

Fioritura:
estate

Esposizione:
sole

Altezza media:
30 cm-2 m

12°-14° Temperatura minima

Dove collocarla

I girasoli si pongono a dimora in pieno sole; possono svilupparsi anche in ombra parziale, purché possano godere dell'esposizione ai raggi solari per almeno 5-6 ore al giorno. Queste piante si sviluppano meglio in luoghi con estati calde.

Irrigazione

Le specie da giardino amano essere annaffiate regolarmente, lasciando però asciugare molto bene il terreno tra un'annaffiatura e l'altra. Possono sopportare senza problemi periodi di siccità anche lunghi.

Concimazione e rinvaso

In primavera le piante da fiore necessitano di un buon apporto di concime, in modo da sviluppare al meglio i nuovi germogli ed i fiori; si consiglia un concime specifico per piante da fiore, ricco in potassio; utilizzando un concime a lenta cessione è sufficiente una somministrazione ogni quattro mesi; con un concime da sciogliere in acqua invece sarà necessario fornire concimazioni ogni 15-20 giorni.

Cure generali

Il girasole può essere piantato sia in vaso che direttamente nel terreno. Per quanto riguarda la coltura in vaso, sono sicuramente più adatte le specie di girasole più piccole. Trattandosi di una pianta annuale, una volta appassiti tutti i fiori, bisognerà aspettare la stagione successiva per poterne rivedere una nuova fioritura. Dopo essersi seccati, i fiori rilasciano direttamente sul terreno i semi da cui sarà poi possibile la riproduzione della pianta.

Scarica la scheda in formato .pdf