Giacinto
Condividi  

Giacinto

Specie bulbosa amata per la bellezza dei fiori e per l’intenso profumo, il giacinto è originario dell’Europa orientale e dell’Asia occidentale.
Del giacinto si coltivano i bellissimi ibridi di H. orientalis, noti come giacinti olandesi, per ottenere belle macchie di colore in aiuole, bordure, vasi e cassette.
In marzo, sbocciano i fiori in dense pannocchie di colore bianco, crema, albicocca, rosa, porpora, blu o viola.

Fioritura:
primavera

Esposizione:
pieno sole

Altezza media:
25 cm

-15° Temperatura minima

Dove collocarlo

In pieno sole fiorisce meglio, ma tollera la mezz’ombra. In giardino supera l’inverno se protetto da una pacciamatura.

Irrigazione

Necessita di innaffiature regolari, non troppo abbondanti, curando il drenaggio perché è sensibile ai ristagni d’acqua. Dopo la messa a dimora occorre bagnare ogni 15 giorni se l’inverno è asciutto.

Concimazione e rinvaso

In vaso non occorre concimare; in giardino si fertilizza con un po’ di letame o concime organico in autunno, al momento dell’impianto, o subito dopo la fioritura.

Cure generali

I bulbi si piantano in autunno, tra settembre e novembre, nelle aiuole o nei vasi, per ottenere la fioritura a inizio primavera. Crescono bene in terreno ricco, soffice e ben drenato. In vaso va bene un substrato per piante da fiore; inoltre devono essere rinnovati ogni anno: possono essere estratti, dopo l’appassimento delle foglie, e ripiantati in giardino a settembre.

Scarica la scheda in formato .pdf